22 - 07 - 2014

 PUBBLICATE LE GRADUATORIE DEFINITIVE "24 MESI" DEL PERSONALE ATA - leggi tutto nella SEZIONE ATA     

 

BARRA VERDE copia

DOMANDE DI UTILIZZAZIONE E DI ASSEGNAZIONE PROVVISORIE 

Personale Docente

 (Scuola dell’infanzia e primaria: dall’11 al 21 luglio (esclusivamente tramite la modalità istanze on-line

 

(Scuola secondaria di primo e di secondo grado: dal 24 al 30 luglio (esclusivamente tramite la modalità istanze on-line


 (Religione cattolica: entro il 25 luglio (con il modello cartaceo 

  

Personale educativo

entro il 25 luglio (con il modello cartaceo allegato alla presente)


Personale ATA

(entro il 12 agosto (con il modello cartaceo

Le domande di utilizzazione ed assegnazione provvisoria vanno indirizzate all’Ufficio scolastico territorialmente competente della provincia di titolarità per il tramite del dirigente scolastico dell’istituto di serviz

Le domande di utilizzazione ed assegnazione provvisoria per altra provincia vanno presentate direttamente all’U.S.P. della provincia richiesta e, per conoscenza, anche all’U.S.P. della provincia di titolarità

Le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria degli insegnanti di religione cattolica vanno presentate alle Direzioni Regionali competenti vale a dire alle Direzioni Regionali nel cui territorio è ubicata la Diocesi richiesta


Il personale docente che presenta domanda per altro grado di scuola deve rispettare la scadenza del grado di appartenenza

BARRA VERDE copia 

                                                                                                                                                                               GRADUATORIE DI ISTITUTO

PRESENTAZIONE DEL MODELLO B PER LA SCELTA  DELLE SCUOLE DI INCLUSIONE DAL 4 LUGLIO ALLE ORE 14 DEL 4 AGOSTO 

E’ stata pubblicata sul sito del MIUR la nota prot 1692 del 26 giugno 2014 con la quale sono fissati dal 4 luglio alle ore 14 del 4 agosto 2014 i termini per la presentazione, esclusivamente con modalità on line del modello B per la scelta delle scuole di inserimento nelle graduatorie di istituto del personale docente per il triennio 2014/2014

leggi tutto nella sezione DocentI

BARRA VERDE copia

L'INTESA ALL'ARAN SU SCATTI E POSIZIONE ECONOMICHESCRIMA: "UN BUON RISULTATO. ORA RINNOVARE IL CONTRATTO

Anche il 2012 torna ad avere piena validità per le progressioni economiche di chi lavora nella scuola. E' questo il frutto dell’accordo che abbiamo firmato oggi all’ARAN, un accordo che vale per tutto il personale del comparto, docente e ATA. Avevamo come obiettivo prioritario la tutela del salario fondamentale e lo abbiamo conseguito nell’unico modo oggi possibile, assumendoci ancora una volta la responsabilità delle scelte necessarie
Il problema degli scatti è nato nel 2010 e da allora abbiamo cercato di risolverlo attraverso l’iniziativa e le intese sindacali che siamo stati capaci di costruire, misurandoci con vincoli e opportunità ancora oggi tutti presenti, nonostante si siano avvicendati quattro governi e almeno altrettante maggioranze. Se non avessimo giocato con determinazione il nostro ruolo di sindacato, delegando le soluzioni alla politica, saremmo ancora a mani vuote
Importante anche l’accordo sul personale ATA, che fa salve le posizioni economiche dal 1° settembre 2011 al 31 agosto 2014. Viene rimosso definitivamente, per gli interessati, il rischio di dover restituire soldi già avuti in busta paga. Nel contesto normativo vigente, era impossibile ottenere di più; resta fermo per noi l’obiettivo di riconfermare anche in prospettiva un istituto contrattuale che dà risposta alla crescente complessità della gestione delle scuole, sia sotto il profilo amministrativo - contabile che sul versante, per noi di fondamentale valore, dell’accoglienza e cura degli alunni
È anche questa una delle ragioni che rendono quanto mai urgente il rinnovo di un contratto fermo ormai da sette anni. Un confronto a tutto campo, su aspetti normativi ed economici, è nell’interesse di tutti, amministrazione, lavoratori, utenza. È l’unico modo per restituire alla scuola un clima di maggior serenità, dopo anni di disagi. Un contratto che assuma come obiettivo la crescita di qualità e la valorizzazione del lavoro sarebbe il vero segnale di svolta che la Cisl Scuola chiede da tempo.

Roma, 11 giugno 2014

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola

BARRA VERDE copia

Vogliamo sperare che per la cosiddetta "quota 96" questa sia finalmente la volta buona. Sin dal varo della riforma Fornero abbiamo rivendicato che si riconoscesse la particolare situazione del personale scolastico, obbligato a cessare dal servizio nell’unica data del 1° settembre, chiedendo che si facesse riferimento al 31 agosto 2012, e non al 31 dicembre 2011, per individuare coloro ai quali riconoscere il diritto di avvalersi dei requisiti pre-riforma per andare in pensione.
Abbiamo per questo incalzato i gruppi parlamentari, al fine di acquisire le necessarie modifiche legislative attraverso emendamenti che sono stati proposti in sede di discussione di diversi provvedimenti di legge, senza tuttavia giungere mai in porto per ragioni sempre riconducibili e problemi di copertura finanziaria.
Oltre al pressing esercitato sulle forze politiche, la Cisl Scuola ha percorso anche la via del contenzioso in sede legale, portando la questione al vaglio della Corte Costituzionale nel tentativo di ottenere una pronuncia di illegittimità delle norme, che avrebbe avuto valore per tutti e non solo per i singoli ricorrenti.
Oggi pare che finalmente le obiezioni del ministero dell’economia siano superate, e che ci siano le condizioni per cui nella legge di conversione del decreto legge 90/2014 trovi spazio un emendamento finalmente risolutivo per le attese del personale scolastico interessato. Sarebbe certamente il coronamento di un impegno costante e determinato che la Cisl ha messo in campo, incalzando in più occasioni governo e gruppi parlamentari perché si trovasse una soluzione al problema, ma soprattutto un atto che sanerebbe per tante lavoratrici e tanti lavoratori, sia pure con ritardo, una pesante discriminazione.
Naturalmente va data garanzia agli aventi diritto di lasciare il servizio già col prossimo 1° settembre; in questo senso stiamo sollecitando il MIUR ad attivarsi con urgenza in modo che gli interessati, una volta approvata la legge, possano provvedere con la massima tempestività al disbrigo degli adempimenti necessari.

 

Roma, 7 luglio 2014

 

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola

 BARRA VERDE copia

TRASFERIMENTI SCUOLA INFANZIA - leggi tutto

TRASFERIMENTI SCUOLA PRIMARIA  - leggi tutto

TRASFERIMENTI PERSONALE EDUCATIVO - leggi tutto

TRASFERIMENTI DOCENTI DI I GRADO - leggi tutto

BARRA VERDE copia